News/Eventi  
Pulizie Criogeniche (Crioblasting)

Si tratta di un metodo innovativo per la pulizia d’impianti industriali di produzione.

Delle particelle solide di anidride carbonica, definite “pellets” vengono sparate sulle superfici da trattare ad una temperatura di – 78° e con una pressione che può variare dai 5 ai 12 bar.

L’azione combinata dello shock meccanico e freddo intenso (tipo sabbiatura) stacca la patina di “sporco” dalle superfici dopo di che i pellets di CO2 passano dallo stato solido a quello gassoso.

Modalita operative:

  • Shock Termico: i pellets di ghiaccio colpendo la superficie da trattare producono uno shock termico provocando una contrazione dello strato di sporco da asportare
  • Fragilizzazione: (Cracking) conseguentemente alla contrazione, lo strato di sporco, infragilito dalla bassa temperatura, si rompe e si stacca dalle superfici trattate
  • Pulizia meccanica e cinetica: i pellets, sparati dal getto di aria compressa ad una velocità di ca 300 m/sec colpiscono la superficie e, sublimando, sviluppano ulteriore energia cinetica. Quest’azione combinata permette la rapida rimozione delle sostanze contaminanti.

 indice
 1/2